Il bandolo

Chiuso è il bandolo
in soffocanti paure
figlie 
nell'ovvio divenire

Cupo il cammino
pesante il fardello
vedo solo
pallida luce in distanza

Pesano gli sguardi
che rimangono bassi
chini come dubbio
rubando l'aria

Fuggono via i pensieri
fuggono senza vita
è solo tremendo silenzio

Ma..

...non posso tollerare
tanta tristezza
non posso lasciare
che ogni sorriso rimanga senza sole

Amicizia allora accolgo
che di luce
accompagna i miei passi
scuotendo la corda
che mi soffoca l'animo
chiamando il bandolo
a nuova voce

Altre opere di questo autore