Disordine

ripiego sensazioni

come piani di un edificio
con scale e balconi
li abbraccio veloce

colori confusi
in geometrie bislacche
disegni ammassati
in disordine ebbro

salgo e scendo
ripiegando incertezze
raccolte su guglie
di tetti ammassati

sciolgo ed annodo amore e paura
salendo in cantine
scendendo su tetti
ormeggiati alla luna

ora son ferma
ed ascolto i colori
ho raccolto disegni
di geometrie capovolte

chino la testa
scorro le dita
su piani arruffati
angoli curvi
e sorrido 
all'ordine avverso
che gioia sovviene

Altre opere di questo autore