M'hai lasciata

  M'hai lasciata

a differenza di quel che facevi
quando le cose erano serie non m'hai interpellato
e m'hai lasciata nel tempo senza valore
tra tante cose che dovrei apprezzare

tralasciando l'intesa di quando parlavamo
del nostro futuro e del nostro finire
e pur sapendo che non né avrei avuto la forza
hai voluto che ti sopravvivessi

ora canterò alla luna la nostra canzone
e sarà il sole a scaldarmi di notte
quando il pensiero raggela e mi sperdo
tra ore invaghite di stelle lucenti

m'hai costretto nella banalità d'esser vedova
e il dolore mi spacca, ma non del tutto
mi spacca quel tanto che può sopportarsi

Paolina Carli 2008

Altre opere di questo autore