Caro amico

  Caro amico

questa vita
così cantata e lodata
così capace di spaccare l'intima nostra certezza di avere amato
chi siamo
cosa siamo
o, diverremo
nell'inevitabile mutamento della sorte incapace di contaminazione
mi spiace
io non so
avrei preferito saperti sereno
invece
il dolore ha voluto negarmi anche questo
ancor di più
ora
lo sconforto mi avvolge in questo che un tempo
era un nido dove la creatività
mia
sua
librava e ci univa
è solo una casa in cui mi perdo

... ti prego
non giudicarmi


Paolina Carli 2008

Altre opere di questo autore