Pietre tramontate

Nel silenzio dei sensi

medito.

 

Sguardo mesto,

smarrito nella vuota meta

dall’inverno, del tuo corpo.

 

Nell’oscuro, singhiozzi

discorsi privi di sapore,

movenze insensibili

angosce a lungo taciute,

affollate, da impronte

di un amore dissolto

affine a pietre tramontate

che modellano tra noi,

pareti di dolore.

 

Altre opere di questo autore