Assillante confusione

Vitale tumulto, bastardo,

pugnala la mente con ciniche spille

offrendo eternamente alla vita

ricordi velati di dolore.

 

Il senno non arguisce

demolito da deliri carnivori

nel tempo buio scintillii di vita

coltiva nella realtà lo scherno.

 

Rari, gli istanti di lucidità

dove riposa, vive e coesiste calma

l’attesa degli ossessivi rumori

a trucidare la coscienza.

Altre opere di questo autore