Ventre bianco

Tuonando s?infrange una ricca compagna di spuma sugli scogli solitari e il cielo intimorito s?apre al suono concitato. Non cantano i pescatori al ritorno d?alta marea ma ridono beffardi ubriachi d?illusioni. Giace il pesce trasportato dalle risa o dalla schiuma, e dall?incuria d?una brezza che tralascia la sua vita.

Altre opere di questo autore