IIlusioni da trapasso

E sar? come compiere il salto, evitando il fossato o trattenere il respiro contando fino a venti come si faceva da bambini. E sar? come sorprendersi della folata di vento che accarezza capelli e fa socchiudere occhi, nel placido tepore o nell?ozio d?una giornata di bonaccia. O attraversare la strada e ritrovarsi irrequieti dall?altra parte della corsia. Traghettare senza sana coscienza e far la fila indiana per espiare i propri peccati di fronte al giudice severo che tiene in mano una piuma di penna. E sar? come non ammirar pi? e nel buio godere della speranza d?un sospirato arrivo o d?un dannato naufragio.

Altre opere di questo autore