Il volante


Un tocco 
e sei carezza di mattina

e quando il borbottio parte
 nel  tuo giro mi coinvolgi.

 Padrone  delle mie mani
 in preghiera a te s'attaccano
e fiduciose sincronizzano
le convergenze di rito
e lo zigzag degli arti inferiori.

Col tuo cerchio mi sterzo
e sulle curve m'involo
in suoni
che crogiolano
il mio quotidiano.

Sei l' abbraccio
d' armonie
 che  veste
d'albe e tramonti
la primavera
di  un ottobre  stellato.


Altre opere di questo autore