Coglier? i tuoi sussurri

 

Lasciami oltre quel passo
nella scarpa di pietra
che l'acqua m'ha forgiato sul cielo di cristallo.

Lasciami oltre quel vespro
che prelude la notte
al calor del camino di già spento di fumo.

Col tuo sguardo coprimi : ricamami di luce
e di canti intonati da un fazioso silenzio
che l'arringa fiorisca senza alcuna pretesa.

E lasciami dormire
sul tuo petto possente
ch'io possa scivolare
riflessa dentro di te
con l'antico piacere che custodisce intatto
il sapore assopito ,consunto dall'amore.

Coglierò i tuoi sussurri
per farmene preghiere
da sgranare la notte quando mi sento sola.

Altre opere di questo autore