Tra

Tra un battito di ciglia e una parola mi svincolo e di tristezza m'allumo tra tanti versi da catalogare. E a dorso nudo steso ti vedo con i tuoi perch? che dal labbro raggiungono la mano e a pezzetti smontano l'intueor d'impatto che cr?a la mag?a. Si sfioca ma spegner non si pu? il canto che mi sempreggia dentro. -E' il sempre che sempre ? che non potr? cambiare- qualunque cosa avvenga , come l'edera che l? s'attacca e muor.

Altre opere di questo autore