Io credo

Io credo nella vita che viene dall'universo e s'insedia prepotente nel cuore dell'uomo… pulsazioni incontenibili, reali e misteriose, tristi, felici, piene di tenerezza, di affetto, di amore, di dolore, di preghiere. Credo in Dio unico e solo, nel suo amore, nel suo perdono, nella sua immensit?. Credo nella famiglia, altare dell'amore, fulcro di sentimenti sublimi. Credo nell'amicizia che raccoglie intorno a s? legami indissolubili di dedizione, di altruismo, di affetto, di confidenze, di purezza inconfutabile. Io credo nell'amore che apre orizzonti indefiniti e costruisce grandezze al di l? del tempo e dello spazio. Credo nella giovinezza primavera della vita, prepotente, desiderosa, spregiudicata, sprezzante… come bollicine in una coppa di champagne. Credo nel lavoro che plasma il cuore degli uomini e li abitua al sacrificio. Credo anche nel tramonto dell'esistenza… che avanza lentamente, quasi in sordina, portando via con s? il rimpianto delle cose perdute e non cancella dall'anima l'eco e la nostalgia del tempo passato.

Altre opere di questo autore