Fuochi d'artificio

Fuochi d'artifico... Per feste sconsacrate ai margini del mondo, dove la morte avanza con abito da sera. Son giochi ... battute , sbattute e poi scoppiate, preparate , premeditate con cruda maestria. Sagome senza identita' robot o fac-simili , tornado intempestati di morte fraudolenta. ..Fuochi crepitanti tra pietre ,urla e pianti, tra quanti senza colpa cercavan solo pane... Oh societa' civile ricca di poverta', perche' in tal squallore spingi i figli tuoi? Spenti tu hai affetti di pargoli innocenti, di chi con gran fiducia credeva nella vita..... ...................................... Domani, su rime di sintassi di tanto in successione, sfileremo in massa col rosario in mano.... 16 novembre 2003

Altre opere di questo autore