Nell'attesa il palpito di ieri...

ha piovuto  e sull'asfalto bagnato
fanno cicaleccio  passi pesanti.

 nel recinto dei -nontigiova-sosto
e scavo con le mani quella storia
ghiacciata  di naviganti infernali.

non è pianto  il lamento che m'investe
ma  mi s'appiccica dentro e mi scardina:
l'orgoglio si scioglie  e diventa  cenere

incontrastato  si riaccende il palpito
quello di ieri che non è mai cambiato

Altre opere di questo autore