La disfida de "burletta"

‘Sta serata se prospetta assai corposa:
li duellanti de fronte, grugno a grugno,
pronti a riccontacce subbito ‘gni cosa
ch'ar paese daranno insino a giugno.

Perché, dopo lo scavarco a quella data,
scantoneranno insinente a capo d'anno
tra liti de partito, economia in affanno,
giri de sedia, insomma .. a ‘na abbuffata.

Io che so' nato quanno che c'era l'ideale,
a vede' ‘ste du facce ancora smascherate,
provo ‘na fitta forte ar core ... me fa male ..

Quanno sarà che finiranno ‘ste stronzate
messe in tv pe' cojonà a tutti l'elettori ..
daje .... mannamoli a casa sti du' attori!

Altre opere di questo autore