Ritorno

 
C'è nei suoi occhi
la poesia
d'un sentimento puro
sciupato da una debolezza.

In essi due luci spente,
ma non dome,
tornano ad accendersi,
brillano ancora,
e non son più le stesse.

E' una luce falsa
e vera,
simile ad un fanale
perduto tra le nebbie,
ma illumina
il cuore immerso
nella profonda notte
della delusione.

Sull'impaurito mondo
muore la tempesta
col ritorno del sole,
così nell'animo ferito
torna l'amor.

Altre opere di questo autore