Lass?

 
Torrenti spumeggianti

a precipitar in forre oscure,

boschi ombrosi a risalir

gli impervi pendii.


E lassù torri granitiche,

guglie svettanti nel cielo

a raggiunger le stelle,

a protendersi nell'immenso.


Ovunque il silenzio,

tranne il brusio del vento.


Saper ascoltarlo,

sentiresti il sospiro del creato,

vedresti oltre il tuo animo,

al tempo stesso spaventato

ed estasiato da tanta bellezza.


Ti sembrerà di essere

al centro dell'universo,

una minuscola meteora

che finalmente brilla di luce propria.


E per sempre lassù il tuo cuore lascerai.









       

Altre opere di questo autore