I genitori

Siete giovani nella fotografia, felici, sorridete a me alla scrivania seduto, lontano, qui, con quasi l?et? vostra di allora. Niente mai ? stato semplice per voi, lo so, e gli anni sono volati cos?, ma pure ? stata bella la nostra vita insieme, anche quando i calici amari versarono dolore. Siamo stati forti, uniti: lo siamo ancora. Un?altra vita diversa no, non la vorrei: unici questi tre decenni, unici noi, vissuti veramente, e del senno di poi, maestro di nulla, ne rideremo ormai, felici ancora adesso di una gioia meritata.

Altre opere di questo autore