Un altro giorno

Un altro giorno ancora: tutto riprende come niente, per affogare nell?agire questa morsa, e un riso forzato finge l?oblio, se la commedia non consente lacrime, ma l?anima ancora pu? sentire il profumo dell?addio, e il cielo piange una nostalgia perenne, e poi distende di grigio un?immane coltre per blandire nell?anestetico un dolore indicibile. Eppure ancora la rassegnazione attende e un rovello dilacera, forse perch? l?eredit? tua lasciata non ha fronde, e dispero ormai di trovare un?altra te.

Altre opere di questo autore