DOMANI

  Quanti silenzi ho inghiottito - quanto graffiato muri
...attimi  di  eternità.
Nascosti nelle tasche verdi sogni - fiori secchi di una vita,
 ho percorso vecchi sentieri , oggi cosi' silenziosi,solitari,faticosi
placati dai rossori dei tramonti,
in riva al mare - mentre alghe soffocavano  sogni.

Il tempo inesorabile  non si compra né si vende
ripete mutevoli gesti infermi per far appassire gli occhi,
una mano di neve... sempre piu' fredda,
cancella lusinghe che ancor ieri navigavano
nel vento.

L'orgoglio  si inchina alle stagioni
e soffia immenso sopra noi
e  sopra gli  amari rimpianti di giorni vissuti
il canto si fà  grido
 e   i sublimi sogni...    nere   chimere.                                         

Altre opere di questo autore