INVISIBILE

 Rileggo pensieri
su lembi di carta
stinta da gocce
indefinito posarsi
di sguardo attonito
ieri che continua
ad andarsene
continua a lasciarmi
in un re-play continuo
su queste stesse righe
indelebili
statiche
ora anonime.

Invisibile

Sguardi che non si vedono
ora pareti bianche
dividono
corridoi lunghissimi
separano
vita da vita
attimi da attimi
percorsi diversi
nel mare
inavvertibile
nel fondo giace
un cuore fermo.


Roberta Vasselli
12/05/2008

Altre opere di questo autore