ascolto



Contraggo le gambe al petto
spingo la schiena al muro
chiudo le palpebre e indietro, appena,  reclino la testa.

Un sogno dentro mi scalda il cuore
pensieri che non volano poi così alti
si aggrappano ai capelli e confondono l'esistenza.

Intorno è quiete
e io  sono sola
a rovistarmi dentro.

Non è tramonto ancora
il cielo spumeggia di nuvole
che pascolano fra i miei pensieri.

Ascoltarli fa bene
nel silenzio spigoloso
di una pausa di vita.

9.1.2008

Altre opere di questo autore