Da anima ad anima

Son vuote, per me, le parole:

che senso ha il dire...

il sentire lo sovrasta.

Adesso lascio solo che parli

quella mia parte d’anima

lacera, aperta

che ancora ti cerca.

Non è un canto che si possa udire:

da anima ad anima

vibra d’amore, di gioia e di pianto,

di ciò che potremmo essere e non siamo,

e che splende...

ancora splende dentro e fuori di noi

di quei ti amo, di quei sì,

sono tua, sono tuo,

mi manchi, sei tutto ciò che sogno,

quei ti desidero... ti voglio,

quel volare del corpo e accendersi dell’anima

nell’emozione bella,

quella luce di sentimento

di cui ora si nutre solo l’aria

intorno al grido stupito

di un tu ed io divisi.

Crudele, la vita, che dà e poi toglie.

E togliendo, uccide.

 

Altre opere di questo autore