Trasmutazione (Pensando ad Alda)

Alda follia…Alda Poesia…
gelido neon del manicomio
che alimenta e forgia
un cuore bruciante d’amore,
Alda follia, follia che partorisci poesia…

Io ti amo, follia,
ti seduco e ti venero,
farò di te la fiaccola delle mie tenebre,
la mia tana dei pensieri selvaggi,
il mio rifugio per le notti rapaci
che mi artigliano il sereno,
sarai la mia primavera di rondini allegre,
la libertà che l’anima appaga
il mio canto e il mio riso d’amore
che sconvolgono un amaro fato
riducendolo al nulla.

Alda follia…Alda poesia…
Poesia incatenata all’anima
con catene di sogni
che hanno pelle di bimbo,
spina incarnata che preme
ma non dà dolore,
sorriso dolce che s’apre
negli occhi che sanno vedere,
incantevole bocca che dischiude all’Eterno…

E dal profondo si libera il grido

dell’immane silenzio che avvolge l’anima
quando la sua sofferenza
diventa estasi eterna;
ecco, la trasmutazione si compie
e l’Amore prende Corpo:
Alda follia, Alda poesia…Alda Amore.

Altre opere di questo autore