I riti del silenzio - (mini Silloge)

 

 

 

 

 

I riti del silenzio (mini silloge)

 

 

 

Indice:
I - I riti del silenzio
II - Sabbia
III - Fili di mare
IV - Silenzio
V - Sale
VI - Giocami le parole





I

Mi muovo appena
bisogna fare piano col silenzio
a piedi nudi l’orma è una preghiera.

C’è solo un’ombra appesa a questa sedia
che onoro inginocchiata a capo chino

e voglio intorno a me soltanto il buio
vicino un gatto muto
che sa il tuo nome e il mio



II

Si fonde il mare con le mie parole
e un’onda mi cavalca d’emozione
evapora,
rannuvola di voci
e in sabbia di silenzio
poi scompare




III

Vorrei fili di mare per la gabbia
che non racchiuda il mio infinito stare
tra pizzi bianchi di nuvole in vapore
e lune che s’incurvano, sottili
come amanti sedotte dalla sera



IV

Io non conosco i margini di un sì

se sfioro questa vita m’innamoro



V

Ci sono spazi piccoli,
ma io conosco il posto delle cose,
tra un prima e un poi accuccerò il dolore
perché non sia abbondanza,
ma acino di sale
che sciolga dentro gli occhi ancora i mari



IV

Giocami dentro le parole sole
le virgole rimaste appese a un rigo,
i verbi mai tradotti all’infinito
...
t’inciderò le mie coniugazioni
pulsandoti sorgente al sacro fiume





Rosanna