Fiaba scritta su petalo di rosa (poesia elementare)

cadi pi? piano, pioggia d?aprile, lascia che il sole apra i boccioli, bacia le ciglia senza ferire l?ala dischiusa, petalo lieve; arco di glicini, profumo sottile hanno forma di sogno gli orli del cielo, ramo di rosa, ? la tua primavera, tripudio di luce, non ? dolore T?ho sognato vicino, mano sul cuore a stringere battiti vivi di ieri, ti ho sentito vicino, infuocarmi le vene? mi sfioravi il mento, poi sorridevi a una luna dipinta sopra un blu di paura? L?acqua scorreva, indorata dal sole, tra le labbra nasceva una sillaba sola, - eri tu, ero io, era un?anima in due dentro una bolla che non si schiudeva

Altre opere di questo autore