Lentamente

 

Lega il tuo sguardo alla luna

e respira la notte.

Conoscerai il sapore delle stelle

ed il sospiro delle foglie,

e un gracidar di rane

accompagnerà il tuo buio.

 

Saprai di alberi spogli a primavera

e di stagioni andate,

e lacrime e mani screpolate

e sogni sparpagliati.

 

Ma rimarrai nel fiato del vento

ad ascoltar profumi recisi

di erba tagliata e fiori

e scogli

e gocce di rugiada.

 

E attraccherai il tuo sguardo

ad una stella

che riempirà di luce

la tua rotta,

scivolerà la deriva

tra le onde

 

- dolcemente -

 

e riprenderai a navigare

 

lentamente

Altre opere di questo autore