Sofferenza

E ora
che il mio cuore piange
al suo interno
e sembro esangue
e tremo e ho freddo
senza ragione apparente,
ora le parole tacciono,
vengono meno,
e il silenzio mi avvolge
e col suo spesso manto
ricopre tutto ciò che ho intorno,
come una coltre di nebbia
che mi offusca la vista,
e non vedo più alcuno
e non sento più suono
se non il tic tac
lacerante nel mio petto.

Altre opere di questo autore