Il mio sogno

Una rosa al centro di me stessa

 

preziosamente nascosta agli occhi miei

 

ubbidendo alla magìa di un suono

 

apre i suoi petali all'uopo.

 

Una cosmogonia di colori 

 

sfumano dai pori della pelle 

 

nel volo senza fine .

 

Non c 'è guadagno nè miseria 

 

E' solo l'arcobaleno di un sogno 

 

che ti solleva dalla dura roccia 

 

leggera come il pensiero ,

 

senza baratto alcuno..

 

Silenziosa l'esistenza ,

 

che non ha voce e forma 

 

profondamente viva

 

come non lo è mai stata 

 

vive negli atomi .

 

E io sono ,

 

evanescente sostanza

 

in contemplazione .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altre opere di questo autore