La resistenza della vita

C'è un germoglio che spunta
ogni anno puntuale
sulle rovine del vecchio muro
s'inventa fiorite pose
per adescare giocose farfalle
- che poi si fingono interessate
alla bellezza del suo verde cuore -

Traspaiono i raggi
attraverso il corpo esile
che ancora non minaccia
il vigliacco autunno
che con la sua frusta incolore
reclama il solito tributo di foglie e fango

Crede che sia tutto cosi semplice
nascere crescere morire
ma l'amore non tarda
ad insegnargli la difficoltà
del suo mestiere
l'estremo lembo dell'estate
lo fa impazzire di dolore

Altre opere di questo autore