mi fiacco

BACCO.....
non stacco
mi inebrio
sconvolgo
in un essere di niente
mi sento più lieve
accendo....

TABACCO...
il fumo mi attrae
disegna origami tra le spirali
tra solchi di sogni
lo guardo e mi sento un piccolo bimbo
vi scorgo figure e d'istinto bacio....

VENERE.....
d'un colpo mio sogno
diventa realtà
lei donna che amo
da lontano ora è qua....
la tocco ne godo
la sento e più a fondo....
seguendo il cammino
di un antico adagio
il mio essere uomo
diventa ormai cenere ma......
almeno viaggio.

Altre opere di questo autore