E' FINITO IL GIOCO

Dolce fiore del mio essere, perla rara del mio grembo dove sei adesso? Dove la ritrovo quella voce argentina che mi chiedeva "quaqua" e io gli davo da bere? Dove sei angelo mio? Dove sono quelle tenere braccine che si alzavano verso di me e io sollevavo in braccio stringendo al seno? Quali demoni ora offuscano la tua mente? Torna da me, tenero pulcino, ti sapr? dissetare come allora, ti sapr? cullare come allora, ti racconter? ancora fiabe con fate e folletti, mio piccolo tesoro.

Altre opere di questo autore