Vento di Smeraldo

Alito di pino 'traversa la porta
risana le menti di qualsiasi sorta

il balsamico aroma si versa dosato
la dove sempre amor ho inalato.

Il verde succhian le mura
che poi esalan con cura,

biglietto per luoghi 'sai lontani
ch`odoran di suoni silvani
... e
tronchi son pilastri
e chiome fan tetto
d`un tempio 'si perfetto

moquette d`ovvio tono
è per gl`occhi sicur ristoro,
d`un clorofillico capolavoro

morfeica oasi mentolata
or la mia casa è diventata.

I polmon m`imploran
d`aver ancor l`elisir ch`adoran.

Smeraldino torrente nei mei occhi si mira
ed all`unison il mio cor con lor respira.

Distese d`eucalipto offron dell`anima le finestre
e la mia mente spazia nell`eden silvestre.

Altre opere di questo autore