Fumanti ciocchi delle mie poesie

Bianche camicie di luce d’estate

trame tra me e te

or leggere or pesanti

i raggi delle tue stelle cangianti,

indossavo maglioni d’autunno e inverno

a premermi dolci lo sterno,

 

traspirava in gelo eterno

il secco tepore

d’ore stantie.

 

Ed ora qui in danza d’ombra

per voler di falena

stringo tremor di caldela,

vecchia fiamma

amate litanie

 

fumanti ciocchi delle mie poesie.

Altre opere di questo autore