Surrealismo da piramidi

25 gennaio, due e venticinque, pomeriggio, bohemian rapsody (queen) cinque piramidi in uno sfondo surreale, rosso, blu, arancio, viola, verde, un cielo verde acqua ed una nebbia piuttosto gialla su cui sono adagiate tre piramidi, le altre due che calano dal cielo, come ispirazioni momentanee agganciate chissaddove, la poesia, l?arte, a volte non hanno senso, la loro grande magia ? che ti conquistano lo stesso, anche se in fondo non ci hai capito niente. e cinque piramidi senza senso, in uno sfondo improponibile diventano senso della vita, astrazioni in cui farsi trascinare, visioni senza una ragione. gigantesche emozioni come baci scoppiettanti nel fresco avvolgimento dell?aurora

Altre opere di questo autore