SERE D'INVERNO

E ti guardo la sera…e le sere….

 

quando il tuo capo reclina, improvviso,

 

sul cuscino giallo poggiato sul bianco divano...

 

con gli occhi socchiusi e le palpebre che vibrano, veloci,

 

per brevi sonni interrotti, mentre, inconsapevoli movimenti

 

delle tue labbra, danno forma a pensieri non pronunciati.

 

Io ti guardo, nel silenzio della sera, e guardo il camino che,

 

lentamente, si spegne sui tuoi sogni e sugli affanni della mia

 

giornata appena trascorsa.

 

 

 

Altre opere di questo autore