A Gaia

E sei venuta tu, quel giorno, sorridente e gioiosa nella nostra vita. Tu sei apparsa raggio luminoso col biondo dei tuoi capelli come luce chiara di sole e con i tuoi occhi azzurri come cielo sereno. Non ombre oscuravano il tuo viso di bimba, ma il tuo giocoso sorriso apriva il tuo essere al mondo e la natura, nella sua verginea bellezza, era in te perch? tu eri Gaia. Adesso sei cresciuta, Gaia, e le ombre della vita, a volte, increspano il tuo volto ancora di bimba; ma i tuoi capelli sono ancora biondi come caldo sole di mezzogiorno e i tuoi occhi sono ancora azzurri come limpido cielo del meriggio. Non temere la vita giovane donna sull'uscio del mondo e lascia che il tuo sorriso, ancora giocoso, sia la chiave per aprire la porta del tuo destino e che tu possa essere sempre, Gaia.

Altre opere di questo autore