TRASFIGURAZIONE

Fantasmagorie evanescenti di albe nascenti/ Colorate nunzie di nuovi eventi. Leggere fantasie/ immaginifiche vestali del Tempio della Realt?. Trasfigurazione scenica di ci? che ? in ci? che potrebbe essere. Le tante Maschere del volto e della mente/ In una commedia dolce e amara che svolge il canovaccio della vita. E noi attori di noi stessi/ Buffi pupazzi di un?illusione chiamata vita. Gesticoliamo ridicoli e affannati/ con quotidiane burlette che definiamo azioni e pensieri. Saliamo in alto sempre pi? in alto scendiamo in basso sempre pi? in basso. Cerchiamo la Luce/ attraversiamo le tenebre e sempre, ostinatamente, pervicacemente, ottusamente, cerchiamo il Senso della nostra esistenza. Aguzziamo lo sguardo inconscio della nostra anima/ a volte attento, a volte stanco, a volte smarrito, alla linea del nostro orizzonte metafisico/ Ma l?, al fondo, per quanto disperatamente, ossessivamente, angosciosamente, ci sforziamo/ non sappiamo cosa c??!!

Altre opere di questo autore