Muto

Muto Oggi sono, come i bambini di Beslam con i loro cuori, sono come i padri che hanno legato nastri neri ai loro cuori lacerati dalle duecento e oltre pugnalate per non dissanguarci nell?odio. Oggi sono, in tutte le lacrime delle mamme: il fiore viola nei loro occhi, l?ultimo ricordo. Sono l?inchiostro muto: il disappunto, lo sconforto, non potr? essere il punto. Sar? le duecento, e oltre croci Nei veli di vento che solleveranno le anime, sar? tra gli angeli per accoglierli sugli astri. Oggi, non potr? essere uomo non sar? solo un uomo. Sar? maree : il percuotere delle onde sul mio petto . Sar? un lume con un immenso luccichio Non posso, non posso proprio Essere uomo. Sar?! L?inchiostro muto.

Altre opere di questo autore