mi arrendo

Mi arrendo Sono ritornato su una nuvola tra raggi di sole che riflettano sulla mia ilarit?, contemplando gli immensi? ed immensi silenzi, soprapponendosi all?esistenza. Passeggiando, quasi danzando, ho trapassato il variopinto orizzonte morente. Mi trovo bene quass? in questo infinito, senza poesie senza delusioni. Continuer? a danzare a finch? cascher? a terra stanco, forse morente in questa terra gi? tradita e trafitta dalle spade invisibile, dove ? solo visibile l?infinita omert?. 15\ 10\ 2004

Altre opere di questo autore