In Volo di Luce

In Volo di Luce Corteggia una libellula la natura, al rinascere dei fior di bosco si leva un canto origliato dalla notte dei tempi. ? terra in cielo al tuo passaggio Mentre l?orizzonte batte ciglio Ad ogni botto d?artificio. Come quando le mie labbra si poggiavano sui tuoi piedi addormentandomi, come mi addormento oggi con la protezione dei tuoi occhi, sognando? l?altro capo del mondo quando dopo sette chilometri di sole mi ritrovai in ginocchio in una grotta pregando la vergine dell?alta Grazia per una promessa. Come fossi a Lourdes o davanti alla Mercede nella mia vecchia casa. Per quando diverse sono Per quanti nomi portano ? una sola ? ci veglia. Per questo spiego agli occhi del mondo ? la madonna della Mercede che mi ha insegnato questo grande amore. vVitaliano Dedicata alla madonna della Mercede

Altre opere di questo autore