In sorte

In sorte, abbandonato a prender la via, che meglio aggrada a chi t?ha dato questa vita, mischiata e stretta nel calderone del Caso e della Storia, vecchia e nuova. A decidere, su un tiro di dadi giochi adesso l?azzardo, con il Destino che ironico ti guarda e osserva, le tue mani incerte girar il bussolo, con dentro la tua sorte. Scegliere la via migliore, senza gettar in sorte la tua vita in un viaggio, che tardivo appare e incerto, nel suo duro divenire in un obsoleto rincorrer il Tempo, quando ormai lui ti ha passato. woquini 23.1.2003

Altre opere di questo autore