UNA FRASE PER RIFLETTERE

Coloro che vivono d'amore vivono d'eterno.

LA SIGNORA

Alessia Alboni
La signora era l? Una pioggia insistente rimbalzava sul bavero alzato sul cappello calato sugli occhi Stava ferma sul ciglio del fosso e guardava la strada inondata Le sue braccia stringevano,piano un pacchetto di carta azzurrina Da lontano un rumore di stanca corriera, e l'odore del gas,della gomma,del ferro come sempre,come i passi compiuti sempre uguali Il sedile era rotto, ma un riparo sicuro dall'acqua, un riposo di gambe ormai grevi. La corriera ruggendo riprende la strada la signora seduta ? serena gli occhi chiusi a pensare a quel tempo agli odori fuggiti ai colori sbiaditi alla vita ridotta all'attesa, di qualcosa o di niente All'attesa. Stringe piano il pacchetto e la carta azzurrina,bagnata, e' sottile, attaccata alle mani. Ed il cuore, vissuto,ora batte con forza E la mente ricorda Ed il cuore ribatte ai pensieri ai colori agli odori all'amore perduto.. Finalmente,ora ? l? la signora dal suo sonno mai pi? risvegliata col suo pacco di carta azzurrina l? nel grande,ombreggiato giardino al riparo dall'acqua E riposa
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 68
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative