UNA FRASE PER RIFLETTERE

Fu il tuo bacio, amore, a rendermi immortale.

 

E poi, in fondo

cosa sono queste parole

se non infinite gocce,

che si stringono l'un l'altra

a riempire un fiume,

che scorre lento

verso la foce...

è un fiume che mi porta

a te, mare aperto,

padre, fratello, amante mio,

a te che sei lontano

dalla mia nuda terra,

arsa dal sale

di mille e mille notti,

battuta dai venti

di mille e mille tempeste...

che cosa sono

in fondo queste parole,

se non le gocce

che si stringono

per riempire il fiume

che mi accoglie

e mi accompagna

sulla riva sabbiosa e calda

del tuo abbraccio,

tu,

padre, fratello, amante mio.

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 42
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative