UNA FRASE PER RIFLETTERE

In generale gli scrittori sono convinti di essere letti da Dio.

Il fragore di uccelli meccanici

Carmine Rosano
Il fragore di uccelli meccanici riempie da lontano le mie orecchie. Un vasto cielo plumbeo disperde il mio sguardo avvolgendo tutto per sterminate distanze. Il peso della saziet? mi fa piombare gi? in un niente artificiale. Immagini del passato si affacciano alla mente scomparendo ancor prima di rendersi familiari. Foglie che lente precipitano concimando l?asfalto. Togliendomi il respiro saziando ogni emozione.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 52
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative