UNA FRASE PER RIFLETTERE

Né la ricchezza più grande, né l'ammirazione delle folle, né altra cosa che dipenda da cause indefinite sono in grado di sciogliere il turbamento dell'animo e di procurare vera gioia.

Vuote parole

Carmine Rosano
Vuote parole acuiscono la mia solitudine. Un abisso si spalanca e m?inghiotte. Rassegnato ingoio il veleno. Che senso ha continuare? Come spiegare qualcosa che non si pu? capire ma soltanto sentire? Le parole continuano a girare, cercano di colpirmi. Ma il mio silenzio ormai ha sbarrato ogni via. E? inutile continuare. Non ha alcun senso. L?abisso ormai mi avvolge. Non sento pi? niente ormai. Sono solo e fuori da tutto. Stanco di continuare a bussare.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 52
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative