UNA FRASE PER RIFLETTERE

Ogni uomo ambizioso deve lottare contro il suo secolo con le proprie armi. Ciò che questo secolo adora è la ricchezza. Il Dio di questo secolo è la ricchezza.

IL PRELUDIO ALL?USCITA DI SCENA

Claudio Leplan
 

Come un serpente rinchiuso in una cesta
Come una zattera in mezzo ad una tempesta
Come un toro dentro a una corrida
costretto a essere matato in un'insulsa sfida
Come un cane legato ad una catena
mentre un altro, bastardo, gli ruba la cena
dov'è la buona stella che tanto conduce
se in questa stanza non c'è che una fetta di luce?
Questo è un mondo che va al contrario
è come un treno che viaggia senza binario
questa tendenza generale all'impasse
è un aereo che cade mentre si brinda in prima classe

Tu ti rivolgi al cielo ma il cielo si rivolge a te?

Questo silenzio la tua mente percuote
come una melodia senza accordi né note
uno spartito che non ha niente da spartire
se non il pensiero che sembra non finire
Non guardare là sotto quella finestra
Non guardare la fune, sarebbe una fine funesta
Questa sofferenza non ne vale la pena
e di certo non è il preludio alla tua uscita di scena

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 93
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative