UNA FRASE PER RIFLETTERE

Piaci a te stesso e sarai meno infelice sulla terra. Ma per piacere a se stesso bisogna secondare la propria natura.

Alzando gli occhi verso l' infinito

Claudio51
Alzando gli occhi verso l' infinito
in una notte stellata,
non si può negar meraviglia.
Auali arcani misteri
si nascondono ai nostri occhi
incapaci di veder
oltre l' immaginazione.
Le stelle ci guardano
compiaciute della loro bellezza,
dei loro colori
che si sfumano
in immensa energia,
della loro luce creatrice
che,
rivela amore e sentimento,
le emozioni
in tutta la loro letizia
e nella drammaticità
di azioni scellerate
che,
svelano l' imperfezione
di menti contorte
che vogliono tutto:
il potere sulla massa della gente,
ricchezza sconsiderata
con mani di forbice
che
tagliano servizi al cittadini,
diritti acquisiti,
libertà di pensiero e parola,
libertà d' azione,
sia chiaro,
tutto nel rispetto
delle regole del buon senso
e delle regole
che la società impon...
Ricchezza sconsiderrata,
manie d' onnipotenza,
magari operando ingiustizie
nel nome sacro di Dio
senza badare a scrupoli,
oltraggiando la dignità dell' uomo
e dello stesso Dio
che non può approvare
crimini contro l' umanità,
la natura,
qualunque sia
il credo religioso,
ne tantomeno può approvare
preferenze.
Per un semplice motivo,
Dio e singolare e plurale,
l' insieme dell' Universo è Dio,
e qualunque particella infinitesimale
che lo componga
è come una sua cellula,
una parte del suo corpo.
Dio è in ogni luogo
e può vedere tutto
essendo l' Universo intero,
noi siamo i suoi occhi.
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE:
Opere pubblicate da questo autore: 298
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative