UNA FRASE PER RIFLETTERE

Citare le cattive azioni degli altri per giustificare le proprie è come lavare le mani con il fango.

Ignazio Cantù

border line

domenico eliardo

In un cassetto

non so quanto grande

proverò a mettere tutti i miei sbagli

e poi ancora i sorrisi perduti

e le lacrime, le tue, le mie

cosa importa sono uguali

Vi porrò il nostro dolore, i giorni perduti

le ore vuote i giorni di silenzio.

ed ancora tutto ciò che non è stato

Poi butterò la chiave

così chè non si possa più aprire

 

In un altro cassetto

molto grande, questo lo so

metterò tutte le emozioni

i giorni felici i tuoi sorrisi

tutto il mio amore, il tuo amore

cosa importa è uguale

Vi porrò i miei sogni e i giorni vissuti

e ancora tutto ciò che è stato

le cose importanti, te e il mio cuore

La chiave l’hai tu

solo tu potrai aprirlo


Non so se due cassetti potranno bastare

a dividere la gioia dal pianto

neanche le lacrime riescono a farlo

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Amore
Opere pubblicate da questo autore: 11
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative