UNA FRASE PER RIFLETTERE

La superbia non รจ altro che non istimar altrui

Viv la vita

enio orsuni

ad un amico in seguito morto per overdose

 

Ciai quarche cosa che te brucia in còre,

e pe’ questo la voressi fa’ finita?

Ma ciai pensato che in fonno la vita

è solo un frulla’ d’ali;

è un friccico d’amore

e che nun è er peggiore de li mali

anzi, è er mijore?

 

Da’ retta a me che so’ più vecchio assai

e ancora de ‘sta vita ciò l’arsura:

vivela tutta, nun ave’ pavura;

pensa solo a l’amore.

Allora capirai

che le spine che te ciavevi in còre

nun so’ esistite mai.

 

 

 

COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Dedica
Opere pubblicate da questo autore: 75
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative